Autotrapianto capelli con tecnica FUE e FUT

Sperimentare la caduta dei capelli e il successivo diradamento può avere ripercussioni sull’autostima e sulla visione che si ha di se stessi ma anche rispetto agli altri.

Esistono dati importanti sul modo in cui i pazienti reagiscano in maniera positiva, dopo l’autotrapianto, con un aumento dell’autostima.

Le Tecniche più utilizzate nell’autotrapianto capelli oggi:

FUE

Questa è una tecnica utilizzata per rinfoltire aree diradate oppure piccole zone (sopracciglia, barba, pube e capelli).

Il risultato è assolutamente naturale, in quanto non lascia alcuna cicatrice e nessun punto di sutura né nella zona trattata né nella zona donatrice.

Post Operatorio

Dolori sporadici possono presentarsi nelle ore successive.

In pochi giorni (circa 5/10) la zona trattata si cicatrizzerà completamente.

FUT

E’ una tecnica che viene utilizzata quando l’area da trattare è molto vasta. Utilizza le unità follicolari provenienti dal prelievo di una losanga di cuoio capelluto nella zona nucale.

In quest’area donatrice è possibile prelevare molte unità follicolari e rimpiantarli nella stessa seduta.

Il risultato finale è totalmente naturale con i capelli che crescono nelle zone dove prima erano assenti.

Post Operatorio

Nei tre giorni successivi all’auto trapianto bisogna porre maggiore attenzione  intorno all’area donatrice.

Dopo circa una settimana si può ritornare a lavare i capelli

Sei interessato ai nostri servizi di Medicina Estetica?